Green News‎ > ‎

Centrali elettriche sottomarine

posted Aug 20, 2009, 12:35 AM by Daniele Pulcini   [ updated Dec 26, 2009, 8:20 AM ]
Le centrali elettriche hanno la funzione di produrre energia elettrica. Ma le centrali elettriche sottomarine sono vera la novità: ne stanno realizzando una nel Nord Europa.


Un gigante degli abissi nascerà al largo della costa del Galles: sarà la prima centrale sottomarina al mondo che genererà elettricità utilizzando le correnti marine nel profondo dei mari. Le otto grandi turbine ognuna di 15 metri di altezza e 25 di lunghezza, saranno ancora sul fondo del mare per sfruttare l’energia generata dal flusso e reflusso delle maree che sono particolarmente forti nella zona prescelta, al largo della penisola di San Davide nel Pembrokeshire, nel Galles meridionale.

Il progetto, messo a punto tra una joint venture tra E. On e Lunar Energy, due società specializzate in energia rinnovabile, dovrebbe essere operativa nel 2010 e produrre elettricità sufficiente per 5.000 abitazioni. L’impianto costerà 10 milioni di sterlina (circa 15 milioni di euro).

I costi sono relativamente contenuti: le turbine sono costruite in cemento invece che in acciaio e, una volta installate, i costi di gestione sono minimi dato che la centrale ha bisogno di manutenzione ogni 25 anni. Forse il maggior vantaggio del sistema è la prevedibilità della fonte energetica: i tempi delle maree sono noti e l’energia generata dalle correnti è affidabile e più certa, ad esempio, dell’energia eolica o di quella solare.

Lo studio di fattibilità del progetto è già stato completato, ma prima del via libera ufficiale deve superare una serie di test, compreso lo studio di impatto ambientale. Il progetto E. On e Lunar Energy non dovrebbe avere conseguenze negative per l’ambiente: le turbine saranno appoggiate sul fondo del mare, bloccate da enormi blocchi di cemento, evitando quindi di dover trivellare il fondale per ancorarle. Le turbine inoltre gireranno a bassa velocità e non diventeranno trappole per pesci e altra fauna marina.


(fonte: Nova 24 de “il sole 24 ore”)

Comments