Colloqui di Dobbiaco 2015 / 2-4 ottobre 2015 - Turismo dolce. Alla fine un'illusione?

posted Sep 1, 2015, 7:45 AM by redazione marzabotto   [ updated Sep 1, 2015, 7:58 AM ]

È risaputo che il turismo, più di altri settori economici, modifica profondamente l’assetto e lo sviluppo di un territorio e anche la qualità della vita dei residenti. Proprio per questo, oggi sul turismo grava un dilemma sempre più stridente: da un lato, nelle regioni alpine come in tutto il mondo, gli operatori turistici devono far fronte a una concorrenza internazionale che li indurrebbe a creare costantemente nuove strutture alberghiere, funivie, impianti d’innevamento, centri benessere e parchi divertimento, offrendoli a condizioni sempre più vantaggiose. Dall’altro, proprio questi interventi distruggono i pregi per i quali molti turisti scelgono un luogo di villeggiatura, ossia la calma, l’atmosfera rilassata, la natura e l’autenticità. Come si può uscire da questo vicolo cieco? Quanto morbido« o »sostenibile« può essere oggi il turismo?

 Dai Colloqui di Dobbiaco del 1985, dedicati proprio a quest’argomento, l’Alto Adige negli ultimi decenni ha fatto parecchia strada, assumendo un ruolo importante nel dibattito sulla nuova cultura turistica. L’edizione di quest’anno vuole quindi prendere spunto da questo confronto - da cui è nata anche l’idea di promuovere l’Alto Adige come «il luogo d’Europa» più ambito in cui vivere - per chiedersi come riuscire, nelle Alpi e non solo, a conciliare le esigenze economiche ed ecologiche, dando un futuro auspicabile e condiviso alle zone turistiche.

 

Venerdì, 2 ottobre

 14:00 | Escursione: Il treno della Pusteria non è un'illusione. È un punto di svolta verso il turismo dolce nella valle?

 20:00 | Oggetti smarriti del Touriseum, una retrospettiva con Paul Rösch, Roland Dellagiacoma e Andreas Pichler; moderatrice Evi Keifl

 Seguirà un piccolo rinfresco nell'atrio del Centro Culturale

 

Sabato, 3 ottobre

 09:00 | Iscrizione

 09:30 | Saluti e introduzione ai Colloqui  - Karl-Ludwig Schibel

 10:00 | Turismo dolce: illusione morta o salvataggio? Hansruedi Müller, Berna (CH)

 11.00 | Pausa

 11:30 | Verso la "destinazione più desiderata" d'Europa? Lo sviluppo turistico del Sudtirolo 2000-2015 - Hans Heiss, Bressanone

 12:30 | Pranzo

 14.30 | Le Alpi sotto pressione. Standard di qualità per viaggiare nelle Alpi - Dominik Siegrist, Rapperswil (CH)

 15.30 | Il marchio “Südtirol” nella società del divertimento - Marco Pappalardo, Bolzano

 16:30 | Pausa

 17:00 | Quale turismo contribuisce al valore aggiunto locale? 

 Paolo Grigolli, Direttore della Scuola Management Turismo della Trentino School of management

 Il viaggiare: Quanto può essere sostenibile il viaggiare nella prassi? Christine Plüss, Fair unterwegs

 L’idea del “Naturhotel” riconcilia economia ed ecologia? - Klaus Kessler, Albergatore

 17:30 | Fishbowl con Paolo Grigolli, Christine Plüss e Klaus Kessler; moderatrice Evi Keifl

 19:00 | Tradizionale cena a base di canederli

 

Domenica, 4 ottobre

 09:00 | Che tempo farà domani? Il cambiamento climatico e il futuro del turismo - Luca Mercalli

 10:00 | Acqua e neve passata. La resilienza dei centri sportivi invernali in presenza di cambiamenti climatici - Tobias Luthe, Chur

 11:00 | Pausa

 11:30 | Dibattito – Turismo dolce. Alla fine un’illusione?

 Alpine Pearls – soluzioni avanzate per un turismo sostenibile? - Peter Brandauer, Alpine Pearls

 Identità e futuro delle zone di montagna tra Ghost Towns e Disneyland - Federica Corrado, Associazione Dislivelli

 Rafforzare il turismo a lungo termine - Thomas Walch, Hotelier- und Gastwirteverband

 13:45 | Riflessioni conclusive di Wolfgang Sachs e Karl-Ludwig Schibel

 14:00 | Piccolo rinfresco presso la stazione ferroviaria di Dobbiaco

 

(Con riserva di modifiche)

 

Per maggiori informazioni e per le modalità di partecipazione sito web dei Colloqui di Dobbiaco:

http://www.grandhotel-toblach.com/it/colloqui-dobbiaco/home/

Comments